mercoledì 13 aprile 2011

Ragazze di strada


Povere ragazze, costrette a vendersi per disperazione

Questa poi doveva essere proprio disperata, tanto che si è travestita da ciclista sperando di attirare la folta compagine di amanti dello sport velocipedeo nell’Agro Pontino.

Niente da fare, bellezza, le ragazze noi ce le portiamo da casa!

4 commenti:

Alessandro ha detto...

Notare la discarica abusiva bordo "piazzola di servizio"...Bleah!

Anonimo ha detto...

no anche quella roba se la sono portati da casa...
marco

Lug il Marziano ha detto...

In realtà noi siamo sbucati alle spalle della piazzola, venendo dal bosco.

Il terreno era cosparso di vetri che hanno preteso il loro pedaggio, tanto è vero che abbiamo avuto un bel ritardo.

La piazzola era deserta, e la fanciulla, non è altro che una della comitiva che non ha resistito alla tentazione di farsi immortalare...:-)

COMITATO SPONTANEO VOLONTARIO ha detto...

mmmm...peccato