mercoledì 23 aprile 2014

Nel cortile di casa in pieno giorno. Addio pieghevolina. Sigh

Titolo e foto di questo post sono presi dal post di Facebook di A.R. che esprime la sua costernazione per la scomparsa di una pieghevole lasciata nel cortile di casa in pieno giorno per un'ora di orologio.

Questo dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, sia il livello parossistico di caccia alle biciclette, che l'inefficacia del cortile, ancorchè frequentato, a proteggere le nostre care biciclette.

Va detto anche che il cortile in questione dovrebbe essere in una zona di Roma frequentata da avvocati, i quali mai interromperebbero il lavoro di un ladro, in quanto poi verrebbero immediatamente controdenunciati dal delinquente per violenza privata o sequestro di persona, perchè poi devi dimostrare che lui stava effettivamente rubando, che la bici era di un altro e non quella del ladro che si era perso le chiavi (e come fai se il proprietario non c'e' e non lo conosci?)... insomma, alla fine la denuncia per tentato furto di bicicletta passa in cavalleria, quelle per violenza privata o sequestro di persona (se il ladro lo trattieni fino all'arrivo della polizia) va da se' che sono molto, molto gravi. Una situazione che dice al cittadino lascia lavorare i ladri e fatti i cavoli tuoi.

I puristi diranno che l'antifurto faceva schifo, meglio un antifurto rigido classe 7+, che costa poco meno della bici. Male, perchè così passiamo dalla parte del ladro, nel senso che giochiamo al suo stesso gioco e non che il ladro non dovrebbe proprio esserci.

Più grave è il clima da caccia alla pieghevole che si è instaurato. La pieghevole è comoda, ma ongi tanto, per esempio per fare la spesa, sarebbe bello poterla lasciare furoi dal supermecato per una mezz'oretta.

E chi si fida?

E allora te la porti appresso dove puoi (cosa non facile se devi prendere un po' di cose).

Rimangono però tanti posti dove non puoi ( tipo biblioteche, zone archeologiche, la maggior parte dei musei) e questo ne limita moltissimo l'utilità.

Insomma siamo alle solite. Dove in realtà occorre un bel repulisti di ladri, magari cacciando via dall'Italia tutti i non cittadini italiani, noi passiamo sulla difensiva.

Siamo una nazione destinata al naufragio, se non cominciamo a contrastare questi comportamenti. In particolare vorrei rovesciare un altro modo di pensare italiano, che dice che se non fermi chi ti depreda a livello di Stato (vedi i politici corrotti) non devi prendertela con i ladri di biciclette...

Bene  se non riesci fermare i ladri di biciclette, come puoi pensare di bloccare i ladri col colletto bianco?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

noooooo! BASTARDI! mi dispiace veramente ma non dargliela vinta, finchè Renzi non ci dimezzerà a tutti lo stipendio ti puoi ben permettere di comprartene una seconda...con un migliore antifurto!

Roma Ciclista ha detto...

Tranquillo la mia sta sotto il letto, temo solo i topi d'appartamento!