venerdì 25 aprile 2008

Connettiamo la pista di Roma Nord all'Olimpica!

La pista di Roma Nord è, a mio ricordo, la più vecchia di Roma. Realizzata per Italia '90 (o giù di li') è stata la madre di tutte le piste, e devo dire che dalla sua istituzione è migliorata.
Pur esposta alla minaccia di un campo nomadi (si dice che le staccionate vennero tutte bruciate in un inverno particolarmente freddo) e in passato usata spesso come latrina in determinati punti, conserva il suo fascino, specialmente in primavera quando i campi intorno sono verdi e non fa molto caldo.



A mio parere i maggiori problemi sono i seguenti:



a) finisce nel nulla, ovvero a Castel Giubileo oltre la pista c'e' il raccordo anulare;


b) gli accessi anti-motorino sono fastidiosissimi anche per le biciclette;

c) e' un tubo con un inizio e fine ma senza accessi intermedi, per cui la si prende o da Ponte Milvio o da Castel Giubileo.



Per risovere quest'ultimo problema si potrebbe creare una rampa di accesso all'Olimpica. In effetti ci sono le scale, ma sono ripide e molto sporche, laddove l'argine corre proprio all'altezza della strada.
Inoltre una volta sull'Olimpica occorrerebbe fare un pezzettino di pista per connettersi a quella di Monte Antenne.

In questo modo da casa potrei raggiungere rapidamente la pista senza dover passare per Ponte Milvio... Ma oltre a me anche tutti gli abitanti del Nemorense e di monte Sacro, quelli che utilizzano la pista dell'Aniene, che si immette in quella di Monte Antenne - Moschea.
Mostro tre foto:
1) L'Olimpica dalla Pista. Sono visibili le scalette che attualmente consentono l'accesso, ma sulla sinistra è visibile anche il raccordo erboso per la rampa;
2) La Pista dall'Olimpica;

3) Il marciapiedi del ponte sull'Olimpica, dove dovrebbe correre il pezzo di pista per connettersi all pista di Monte Antenne




























2 commenti:

Anonimo ha detto...

Non sono d'accordo quando dici che la pista roma nord finisce nel nulla, collega bene Labaro che è a un km e Prima Porta se si è disposti a fare qualche km in più, oltre la pista non c'è solo il raccordo ma anche la via Flaminia. La pista se fosse manutenuta a dovere non sarebbe male, a parte la puzza del depuratore e i cani pastore lasciati liberi in certi tratti, tranquilli di giorno ma che ti rincorrono la notte, per non parlare delle "olive" lasciate dalle pecore. Insomma io tutto 'sto fascino proprio non ce lo vedo.
D'accordissimo con te sul fatto di connettere la pista, ma prima sarebbe meglio fare una rampa d'accesso a Ponte Milvio, è assurdo che uno debba fare le scale per continuare ad andare sulla ciclabile verso nord, l'alternativa che fanno tutti infatti è il marciapiede dove ci stanno pompe di benzina e fermate di autobus.

Roma Ciclista ha detto...

Con questo post ritorno giovane (che annata il 2008!)... l'idea era quella di connettere la pista dell'Olimpica a quella di Roma Nord. Insomma avrebbe migliorato di molto le cose con poca spesa... un'altra occasione perduta.