sabato 15 novembre 2008

Ancora alcool più droga

Riporto di seguito una notizia agghiacciante, estratta e opportunamente privata di nomi, cognomi e luoghi.

(15 novembre) - A (…), un avvocato di 33 anni, (…), di (…) è stato arrestato dai carabinieri di (…) dopo aver travolto e ucciso con la sua auto un immigrato, probabilmente africano.
L'uomo, (…), non si è accorto di un ciclista che lo precedeva: con la vettura, probabilmente ad alta velocità, lo ha fatto volare dalla bici. L'uomo probabilmente un immigrato extracomunitario, probabilmente sui 30 anni, è morto sul colpo a causa delle gravi lesioni provocate dall'impatto. La salma è stata portata al (…) per l'autopsia. (…) è stato bloccato dai carabinieri sul posto dell'incidente, arrestato con l'accusa di omicidio colposo e guida sotto l'influenza di sostanze alcoliche e stupefacenti. Gli è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,5 grammi per litro contro un massimo di 0,5 e la positività alla cocaina. Sembra che (…)stesse tornando da una festa organizzata per celebrare una vittoria in una causa importante


Io no so’ bene quale follia prenda le persone. Ma cosa si può fare? Anche a Roma spesso, ai semafori, si vedono le persone che si passano gli spinelli, compreso il guidatore.

Addirittura una sera c’era una ragazza che da sola si stava fumando un bello spinellone. E non era una sigaretta artigianale perché l’odore arrivava fino nella mia auto (Quella fatta da Herr Opel).


Ora cosa succederà? Beh, conoscendo l’Italia, l’avvocato in primo grado si prenderà 7 anni. Poi però in secondo grado si comincerà a dire che in effetti l’immigrato era clandestino… E quindi era colpa sua perché nn avrebbe dovuto essere lì… Oppure che era di notte ed era senza luci (probabilissimo, magari).
Insomma il tutto si strascinerà fino alla prescrizione. D’altra parte a cosa servirebbe prendersela con l’investitore? Sarebbe già tanto se gli levassero la patente e non gliela ridessero più.

Dopodichè ognuno ha la propria coscienza. Per quanto mi riguarda, spero sempre di non trovarmi da nessuna delle due parti, ma specialmente dalla parte dell'investitore.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Luca, leggi qui da "il messsaggero" di oggi:
All'angolo di Via dei Fulvi con via Tuscolana dalla parte dei numeri dispari, è stato allargato il marciapiede e questa è cosa buona. Peccato che sostano continuamente due macchine e motorini. I vigili non si vedono. Attaccato al recinto delle scale della metro, tre/sei biciclette legate dalla mattina alla serra, con la catena. Il tutto in un mucchio di lamiera che ostruisce il passaggio.

Però mica male la presenza di biciclette. Dopo la fermata della metro Porta Furba inizia la salita e qualcuno giustamente blocca la bicicletta e prosegue con la metro.

Non sarebbe male installare una civile rastrelliera per biciclette, anche per far desistere qualche automobilista maleducato e/o disperato ad occupare uno spazio che non è suo.

Se proprio il Municipio non possiede rastrelliere e non ha soldi per acquistarle allora ci mettesse un elegante raccoglitore di carta e cicche come al centro o, meglio, una bella fioriera con seduta comoda per chi si aspetta alla fermata della metro Porta Furba Quadraro.

Piccoli accorgimenti che migliorano la qualità dei cittadini sfiancati.


Angelo Tantaro"

Ciao
Nic

RondoneR ha detto...

io sogno un paese dove si stracciano le patenti per sempre