sabato 20 dicembre 2008

Shopping e forature… ma che bella la pista sulla Prenestina!

L’uscita di domenica scorsa mi ha lasciato la gomma anteriore sgonfia… Moscia… Sono andato avanti due giorni rigonfiandola prima di ogni tratta. Poi, l’ultimo giorno, mi sono fatto prestare la bicicletta da un nolente membro della famiglia poi, sabato mattina, sono capitolato, e ho sostituito la camera d’aria.

Come un chirurgo ho estratto dal copertone una scheggia di vetro di circa 6 mm di lunghezza… Con il vetro siamo alle solite!

Sabato pomeriggio ho avuto il buon senso di prendere la bici per lo shopping. Prima di tutto sono passato a casa da mia madre, per lasciare un pacco. Ritorno giù, prendo la bici, 10 metri e… La gomma posteriore a terra.

Sono rimasto tranquillo. Sono andato al Parco di Villa dei Gordiani. Magnifico. Il sole stava tramontando e illuminava di arancione vivo la parte alta del colombario… Mi sono seduto su di una panchina, ho rovesciato la bici davanti a me,e ho cominciato l’operazioni di riparazione della camera d’aria.

Fortunatamente il foro era bello netto, quindi l’ho trovato subito. Nel frattempo il cielo di Roma mi regalava (ci ha regalato) un tramonto meraviglioso, con le nuvole che a poco a poco si accendevano di rosa intenso. L’aria era tiepida, e così mi sono goduto una meravigliosa mezz’oretta di calma, godendomi la fine del giorno.

Rimontata la gomma ho preso la Prenestina diretto alla Stazione termini. Da Largo Preneste ho imboccato la pista realizzata sul marciapiedi. Bellissima la pista sulla Prenestina, un vero esempio di come andrebbero fatte le cose.

I due marciapiedi sui due lati della Prenestina sono stati rifatti, ed è stata integrata in ciascun lato una pista larga non più di un metro. Basta per stare alla larga dalla strada e non correre rischi inutili. Il costo non credo sia maggiore di quello del normale rifacimento del mariciapiedi.. quindi solo vantaggi per tutti.

Ripeto: un vero esempio per tutta Roma, il sindaco Alemanno dovrebbe vedere come con pochi quattrini (rispetto al rifacimento dei marciapiedi) si possono ottenere risultati eccezionali.

Dalla stazione sono stato alla libreria Feltrinelli e quindi a casa.

Aggiungo una nota di merito per gli automobilisti nella zona di Piazza Vittorio. Da Porta Maggiore a Termini le corsie sono strettissime, e per la maggior parte del percorso le biciclette non possono essere superate. Tutti gli automobilisti che ho incontrato sono stati tranquilli e mi hanno superato quando possibile, senza alcun gesto di impazienza, mai.

Aggiungo che una route ciclabile a Piazza Vittorio non starebbe affatto male.

6 commenti:

Bikediablo ha detto...

Ciao,
ho pubblicato la tua "recensione" su Ciclabili a Roma.

Anonimo ha detto...

Tanto per cominciare: BUONE FESTE! Non so se riesco a ripassare sul tuo blog nei prox giorni, quindi beccati gli auguri ora.
Secondo: grazie per le info sul collegamento P.za Vittorio/Prenestina, le giro subito ad una mia collega che non si decide a venire in bici per paura delle auto. Ora non ha più scuse!!
Terzo: ma allora non succede solo a me di forare in sequenza!! Evviva!! Mal comune mezzo gaudio!!!
Temevo avessero fatto la macumba sulla mia bici... se foro avanti non mi faccio problemi, la smonto e la riparo, ma quando foro dietro tiro giù delle parolacce mai esistite prima!!
Odio smontare la ruota posteriore, sono imbranata cronica e ci impiego almeno 30 minuti e per rimontarla anche peggio!
Ahhhrghhhhh

Mamaa

bikecity ha detto...

auguri , mi raccomando non permettete che le feste natalizie fermino le ruote della vs bicicletta, tempo permettendo, nei giorni festivi a Roma si allenta la morsa del traffico e si pedala con piu' serenita.

bikecity ha detto...

per le forature,consiglio delle coperture piu' resistenti alle forature, da quando uso le vittoria le forature si sono drasticamente ridotte...........

Lug il Marziano ha detto...

Auguri a tutti e grazie sempre per i commenti!

Per le forature credo che debba acquistare pneumatici migliori.

In effetti il biciclettone da città, è troppo soggetto a forature... Giro costantemente con la chiave da 15, perchè ho i dadi invece degli sblocchi rapidi...

Per quanto riguarda la Prenestina, spero che continuino anche verso Villa dei Gordiani e Via Tor de' Schiavi. Cmq ho visto parecchie biciclette in giro, a dispetto della difficoltà della strada (trafficata e veloce).

Buon Natale. Magari per l'anno nuovo ci risentiamo (nel senso di sertirsi un'altra volta e non di essere irritati per qualcosa...)

Auguri!

Bikediablo ha detto...

Ci sono stato ieri a Largo Preneste ma sei sicuro che sia proprio una pista ciclabile ? Io di ciclabile ho visto solo il cartello (che indica l'attraversamento di ciclisti) all'angolo con via di Portonaccio, poi null'altro se non riferito ai pedoni o ai disabili.

ciclabile prenestina su ciclabili a roma