mercoledì 6 febbraio 2008

Maledetti vetri

Forare mentre si va al lavoro non è mai un'esperienza piacevole. Oggi ho bucato, portando il totale di forature del 2008 ad un 4 ragguardevole.

Per fortuna giro con un paio di kg di attrezzatura, per cui ho potuto cambiare la camera d'aria senza problemi. Il difficile è stato trovare la ragione del buco: l'ennesima scheggia di vetro che ha appena bucato il pneumatico facendo capolino dalla parete interna del pneumatico.

Sarà la mia impressione, ma la situazione vetri è nettamente peggiorata. Da una parte i vetri degli incidenti rimangono giorni e giorni sulle strade. Dall'altra una serie di individui beve per strada e lascia le bottiglie sul marciapiede, secondo una moda incomprensibile a me che sono matusa.

Forse replicano gli atteggiamenti di alcuni Paesi nord-europei dove la raccolta porta a porta del vetro consente di fatto quest'abitudine. A Roma, dove l'AMA è quello che è, le bottiglie finiscono ingenere rotte prima di essere rimosse, lasciando un tappeto di piccole schegge... Micidiali per le gomme delle biciclette.

Proviamo a sensibilizzare coloro che abbandonano le bottiglie, spesso a 50 cm da un cestino. 
Fate l'ultimo sforzo e mettetele nel cassonetto, cestino o altro posto dove non rimangono per 
strada.

3 commenti:

BIKECITY ha detto...

ti capisco io nei tre anni in cui andavo con la bicicletta sul posto di lavoro ero arrivato ad odiare i vetri sull'asfalto ma poi con l'esperienza e qualche accorgimento ho diminuito notevolmente le forature:
ho montato dei buoni copertoni antiforatura e poi ho cominciato a percorrere piu' centralmente la caregggiata evitando la troppa vicinanza del marciapiede (dove sono presenti quei maledetti vetri)

BIKECITY ha detto...

A PROPOSITO MI SONO PERMESSO DI LINKARTI NEL MIO BLOG...
A RISENTIRCI..CIAO

Lug il Marziano ha detto...

Grazie per il consiglio. In effetti ho sentito parlare di questi pneumatici motlo bene, e stavo pensando di montarli.