domenica 5 ottobre 2008

Una gita alla mola di oriolo

La mola di Oriolo Romano è una delle mete più classiche della zona.


Questa volta ho pensato di farne la meta della mia gita, in quanto il percorso è scevro da pendenze imposssibili, ed il posto è bello per fare il picnic.

Ancora una volta sono partito da Trevignano Romano (salendo con l'auto sulla strada che passa dietro a Rocca Romana) ed ho percorso tutto il bosco. Uscito dal bosco mi sono diretto verso il paese di Oriolo Romano, dove ho fatto rifornimento di panini presso i negozi locali (ben forniti e aperti la domenica mattina).

Dal paese ho seguito le indicazioni per la mola, ed eccomi lì.


La mola è una bella valle con resti di mura che imbrigliavano il torrente del quale vedete il getto alle spalle della bicicletta.

Nella stessa valle si trova una fonte termale di acqua solforosa tiepida, dove è sata ricavata una piscinetta per farci il bagno (soprattutto d'estate perchè non è calda).

Un posto molto carino, allietato da profumo della carne alla brace degli altri gitanti.

Attenti: è anche una delle mete preferite dello scoutismo lazale, e quindi la probabilità di imbattersi in tre o quattro reparti al completo è alta. Ci si diverte, ma non è solitudine.


La gita complessiva è venuta sui 35 km, 33 di sterrato. Non molti, ma hanno esaurito le scarse forze di questo periodo.

1 commento:

bikecity ha detto...

bel posto questa mola di oriolo....prima o poi ti chiedero' indicazioni piu' precise e qualche consiglio sul percorso e sulla zona.....